Seleziona una pagina

Specialista in serramenti: come trovare quello giusto

In una casa o in ufficio, tutti gli elementi che la compongono devono essere studiati attentamente, sopratutto le finestre. Le finestre possono svolgere un ruolo importante nella vita di tutti i giorni.

Una volta che ci siamo fatti un’idea del tipo di serramenti che vogliamo per la nostra casa, tocca all’installatore di serramenti. Non dimentichiamo che le finestre hanno una funzione molto importante: aiutare nella ventilazione e nell’isolamento, oltre a proteggerci, darci sicurezza ed efficienza in casa.

Un’installazione ben fatta delle nostre finestre assicurerà che svolgano la loro funzione al 100%. Scegliendo il modello giusto, è possibile limitare, ad esempio, la perdita di energia.

Profilo professionale di un installatore di finestre

Un buon specialista in serramenti, ascolta le nostre esigenze, e quando visita la casa ci guida nelle diverse opzioni disponibili sul mercato, in modo che la scelta sia la più appropriata.

In questo modo, un installatore professionista di finestre dimostrerà le seguenti qualità:

  • Essere in grado di effettuare misurazioni e fare calcoli esatti.
  • Scoprire le diverse opzioni disponibili, sia in termini di tipo di apertura, materiale e profilo del telaio, tipologia di vetro, varietà di finiture e colori, ecc.
  • Dimostrare buone abilità pratiche, sia nella gestione degli strumenti di misura e dei livelli.
  • Essere fisicamente in forma, poiché il lavoro richiede il sollevamento di spesse lastre di vetro.
  • Non avere vertigini, poiché parte del lavoro viene svolto in cima alle scale e sporgendosi dalle aperture delle finestre.
  • Dimostra conoscere gli standard di salute e sicurezza sul lavoro.

Il preventivo

Sebbene tutte le informazioni che abbiamo elencato nella sezione precedente siano molto importanti, è vero che l’installatore di finestre deve tenere conto di 3 fattori principali.

Materiali del telaio

Tra le diverse opzioni troviamo le finestre in PVC (cloruro di polivinile). Sono le più pratiche e moderne. È un materiale che resiste perfettamente alle condizioni esterne e la sua manutenzione è minima . Per quanto riguarda l’aspetto decorativo, si adattano a qualsiasi stile poiché possono essere realizzati in diverse finiture.

Un’altra possibilità sono le finestre con profili in alluminio. Fino a non molti anni fa questi avevano un profilo semplice, e avevano un livello di isolamento molto limitato. Molto meglio, invece, gli attuali profili in alluminio con taglio a ponte termico, in grado di evitare i consueti problemi di condensa in ambienti chiusi.

Cristallo o vetro

Praticamente qualsiasi finestra attuale che troviamo sul mercato ha i doppi vetri con camera d’aria, ma se abbiamo bisogno di un isolamento ancora maggiore, dobbiamo tenere presente che ci sono anche i tripli vetri . Possiamo anche scegliere la tipologia di vetro, da quello liscio e totalmente trasparente, a quelli tipici traslucidi per il bagno, oppure quelli più innovativi con effetto fumè o specchiato. 

Sistema de apertura

Il sistema di apertura è molto importante, perché da esso dipenderà l’ermeticità della finestra e la sua capacità di isolamento. I cursori sono molto pratici e facili da installare , ma il serramentista ci informerà che sono i meno ermetici. Sebbene in determinate occasioni, a causa della posizione o della posizione della finestra, le possibilità siano limitate, i produttori sviluppano nuove finestre per soddisfare ogni tipo di esigenza.

Le finestre a battente sono pratiche, ermetiche e danno buoni risultati , ma quando si aprono verso l’interno possono eliminare lo spazio utile. Quelle con chiusura anta ribalta invece sono perfette, quando si desidera una finestra più versatile , per poterla chiudere completamente o lasciare un’apertura adeguata per una buona ventilazione.

Come avviene una corretto montaggio dei serramenti?

Una volta scelti i serramenti da installare, è molto importante eseguire un corretto montaggio, livellamento e fissaggio, sigillando il serramento, ecc. Un lavoro impeccabile implica avere professionisti che hanno un certificato di qualità per assemblare le finestre.

Ci sono una serie di caratteristiche che possono condizionare l’assemblaggio di una finestra, di seguito esponiamo i passaggi necessari che uno specialista in serramenti deve compiere per un’installazione efficiente di questi:

  • Misurazione del gap: per misurare un foro, è consigliabile quotare tre altezze e tre larghezze, confermando l’esatta misura per ridurre al minimo il margine di errore.
  • Dimensioni: il telaio deve essere più piccolo, tra la carpenteria della finestra e il muro, bisogna lasciare uno spazio vuoto riempirlo se è necessario con dello stucco, schiuma poliuretanica o simili.
  • Pulizia dell’apertura finestra per la corretta ricezione della nuova.
  • Corretto livellamento del pretelaio e del serramento
  • Posizionamento del lampeggiante
  • Per evitare che l’acqua piovana penetri nella parte inferiore, deve essere presente una grondaia che “escluda” i liquidi che scivolano dalla finestra, verso l’esterno.

I vantaggi di un corretto montaggio della finestra

  • Efficienza: una corretta installazione evita il verificarsi di correnti d’aria e dispersioni di energia (freddo e caldo).
  • La tranquillità: la corretta esecuzione delle giunzioni tra finestra e parete evita la comparsa di perdite d’acqua, condensa e umidità.
  • Resistenza e sicurezza: ben livellata e correttamente fissata alla parete, la finestra resiste a molteplici aperture e chiusure, possibili urti e carichi di vento. Inoltre, facilita l’espansione dei materiali della finestra.
  • Durabilità: in relazione alla resistenza, quando sono ben installate, una finestra sosterrà meglio il passaggio del tempo e l’uso continuo. Chiusure e aperture giornaliere.

Contatta Lacos per una soluzione su misura per la tua casa!