Seleziona una pagina

Vetri di sicurezza per finestre

A primo acchito, i vetri di sicurezza per finestre potrebbero sembrare tutti uguali, ma esistono singoli particolari che li differenziano. Ad esempio quando il vetro si rompe, si fa in mille pezzi taglienti e pericolosi. Qua nasce la necessità di laminarlo, temperarlo o termoindurirlo per ampliare la sua gamma di applicazioni.

La presenza del vetro dovrebbe rendere il luogo di casa o lavoro un posto sicuro.

Il vetro di sicurezza, è quello che in caso di rottura non presenta la potenzialità di provocare gravi lesioni alle persone. Il suo secondo compito è quello di protezione, ovvero difficile da trafiggere con oggetti o da persone.

Ne esistono due in particolare:

  • il vetro temperato
  • il vetro stratificato.

 

Quello temperato è stato sottoposto a un trattamento termico per aumentarne la resistenza meccanica e termica. Oltre ad essere anche laminato!

Quello stratificato è costituito da due o più lastre di vetro monolitico legate tra loro da uno o più strati da un polimero plastico. Quindi in caso di rottura, i vetri rimangono attaccati a questa polimero evitando rischiosi tagli o altri danni.

Per la massima sicurezza, il vetro stratificato protegge da lesioni, attacchi e danni accidentali o intenzionali. Grazie al suo strato intermedio, quando laminato, il vetro si rompe e rimane intatto, proteggendo così le persone dal rischio di lesioni gravi.

Vetri di sicurezza per finestre: cosa sono il vetro temperato e stratificato

Il vetro stratificato laminato consiste nell’unire due o più vetri (quindi, lastre) mediante l’uso di una speciale colla, un materiale plastico dotato di ottime qualità di adesione, elasticità, trasparenza e resistenza. Ciò conferisce alla finestra un miglioramento dell’isolamento acustico.

Se il vetro si rompe per qualsiasi motivo, i pezzi di vetro non cadono e si disperdono a terra, ma rimangono incollati alla resistente colla. Così facendo, si fornisce protezione da possibili intrusi nella nostra casa e si evitano anche incidenti domestici.

Nonostante sia uno dei vetri più utilizzato, per quanto riguarda la sicurezza, questo non è l’unico che puoi trovare per soddisfare questo obiettivo. Ad esempio, un altro tipo molto usato per la sicurezza è il vetro temperato, ovvero un vetro creato con un trattamento termico che gli dona particolari proprietà di resistenza alla rottura.

Si scalda la lastra fino a 600 °C e quindi raffreddata con aria. Risulteranno le due facciate in compressione mentre il cuore della lastra che si raffredderà in tempi più lunghi. L’azione di compressione, dona una resistenza 7 volte più forte da quella della lastra di partenza. Inoltre, se si dovesse rompere, si producono frammenti minuscoli e per niente taglienti, per questo è detto vetro di sicurezza.

Quali sono i tipi di vetro laminato esistenti?

Vetro acustico

Ovvero, si riferisce a un vetro che unisce un’ottima attenuazione acustica a tutti i vantaggi inerenti alla sicurezza, grazie al fatto che possiede una speciale lastra intermedia in polivinilbutirrale. Inoltre ha una lavorazione piuttosto facile e può essere abbinato ad altre tipologie di vetro, adattandosi alle esigenze di ogni tipo, come vetri basso emissivi e/o a controllo solare.

Vetro anti-proiettili

Sono vetri multilaminati costituiti da più strati di vetro. Garantiscono non solo loro principale funzione, ovvero quella di fermare il proiettile ma anche che nessun frammento fuoriesca dal lato attaccato.

Vetro anti-aggressione

Questi vetri di sicurezza combinano perfettamente la trasparenza del vetro con lastre di polivinilbutirrale in composizioni che offrono una maggiore resistenza agli urti rispetto ai normali vetri stratificati e rendono più difficile l’intrusione in caso di rottura, questo grazie alle proprietà di resistenza ed elasticità del polivinilbutirrale.

Ultimi progressi tecnologici

Al giorno d’oggi, grazie ai progressi tecnologici, è possibile ottenere vetri di sicurezza con proprietà ed estetiche particolari.

Potresti personalizzalo o trovarlo già in commercio con differenti:

  • Tipi di colori;
  • Laccati e non;
  • Con proprietà energetiche;
  • Satinati;
  • Con proprietà di isolamento acustico;
  • Curvi;
  • Incorporati nella struttura del vetro isolante.

Facendo in questo modo, avrai la garanzia che la sicurezza non debba essere in contrasto con il comfort o il design.

Basta con i dubbi, optate con calma e sicurezza per grandi finestre o facciate in vetro. Oppure anche per altre applicazioni, come ad esempio, balaustre o corrimano, pavimenti in vetro o scale, che implicano per necessità l’uso di vetro stratificato così come porte o mobili a base di materiale temperato o stratificato.

Contatta Lacos per una soluzione su misura per la tua casa!